Anidride carbonica (CO2)

Gas incolore, più pesante dell’aria e incombustibile, contenuto nell’atmosfera nella misura dello 0,03-0,04%, percentuale che è il risultato di un processo continuo di formazione e di assorbimento in atto da molti milioni di anni. Il CO2 si forma per ossidazione di carbonio, come avviene in ogni decomposizione e combustione di materiale organico. Il CO2 dell’aria viene assorbito dalle piante che lo trasformano, con l’ausilio d’acqua e di luce, in zuccheri. La formazione e l’assorbimento di CO2 hanno mantenuto stabile equilibrio fino al momento in cui l’uomo ha cominciato a bruciare rapidamente enormi quantità di carbonio fossile (carbone, petrolio) formatosi in milioni di anni. Attualmente si produce più CO2 di quanta ne può essere assorbita dalle piante e dai mari. La concentrazione di CO2 nell’atmosfera è passata dai 250 mg/m3 all’inizio dell’era industriale, agli attuali 350-400 mg/m3. La crescente quantità di CO2 nell’atmosfera è la maggiore causa dell’aumento dell’effetto serra.

Emissioni di CO2 causate dalla combustione di:
Gas metano 229 g/kWh
Gasolio (leggero) 293 g/kWh
Carbone fossile 396 g/kWh
Legna: 55 g/kWh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *