Bilancio energetico – Bilancio Ecologico

Il metodo del bilancio energetico consente la determinazione dell’efficienza energetica di un prodotto (edificio, materiale, apparecchio, ecc.). Nel calcolo si tiene conto dell’energia necessaria per la sua produzione e il suo esercizio e dell’energia prodotta o risparmiata. Ecco tre esempi:
Il bilancio energetico di un edificio (riscaldamento) č normalmente negativo, perché l’edificio consuma energia, ma non la produce. Il bilancio serve soprattutto per determinare il fabbisogno energetico allo scopo di poter confrontarlo con altre soluzioni (varianti di progetto, altri edifici, valori limiti, ecc.)


Il bilancio energetico per un materiale termoisolante č diverso di quello per un edificio, perché si tratta di confrontare l’energia risparmiata tramite l’impiego del materiale con quella impiegata nella produzione, nell’applicazione e nello smaltimento. Il bilancio effettuato per il periodo in cui un materiale termoisolante resta nell’edificio (oltre 20 anni) risulta in ogni caso positivo. I risparmi energetici che si ottengono in quel periodo superano molte volte la quantità d’energia impiegata per la produzione.


Anche il bilancio energetico di un collettore solare che produce acqua calda č positivo, perché l’energia prodotta dall’apparecchio durante la sua vita (> 15 anni), supera l’energia impiegata nella produzione, nel montaggio e nello smaltimento.

Bilancio ecologico

Confronto molto particolareggiato degli impatti ambientali di due o più prodotti, gruppi di prodotti, sistemi, processi di produzione, procedimenti e comportamenti allo scopo di individuare eventuali potenziali d’inquinamento, di creare e di promuovere prodotti e processi di produzione più ecologici, di stabilire criteri per l’acquisto di prodotti e per la gestione aziendale.

Il bilancio ecologico è l’elemento fondamentale dell’analisi dei prodotti sotto l’aspetto della tutela ambientale e riguarda tutte le fasi del ciclo di vita dei prodotti, dall’estrazione delle materie prime fino allo smaltimento/riciclo, e tutti i trasferimenti materiali ed energetici connessi.

La metodologia analitica del bilancio ecologico è applicabile non solo ai prodotti, ma anche all’intera azienda (consumi energetici ed idrici, produzione di rifiuti, nocività delle materie impiegate, ecc.). Non esistono ancora leggi che rendano obbligatoria l’applicazione del bilancio ecologico per tutti i prodotti messi in commercio o che si trovino in fase di progettazione. L’Ecolabel dell’UE viene conferito sulla base di un bilancio ecologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *