LED Cob per coltivazione, quale e come scegliere?

LED per coltivazione Foto di lumeri.it

Coltivare sembra, per fortuna, essere tornato di moda. Una volta i coltivatori si affidavano al sole, alle condizioni climatiche, alle stagioni e avevano pochi strumenti per aiutare, stimolare, sopperire a disagi climatici.

Oggi al contrario, le tecnologie a disposizione sono tantissime, compresa l’illuminazione e quindi la coltivazione è possibile anche in condizioni avverse.

A chi si rivolge la tecnologia LED Cob per la coltivazione

Le piante per poter crescere correttamente  hanno bisogno della giusta illuminazione, la tecnologia LED viene in aiuto anche in questo settore. E quindi si possono impiegare lampade LED Cob per la coltivazione, lampade che sono rivolte a tutti coloro che non hanno la  possibilità di poter coltivare in un giardino esterno o che vivono in zone  con  clima freddo non adatto alla crescita di alcuni generi di piante.

Come scegliere la lampada LED per la coltivazione?

Non è semplice scegliere una lampada LED Cob per la coltivazione, perché in commercio ci sono tantissime proposte da brand diversi a prezzi diversi ed a qualità diverse.

Valutare e scegliere la lampada in base al wattaggio non consente di valutare quello che sarà il lavoro della lampada sulla pianta, questo perché il  wattaggio non è direttamente relazionato al benessere delle piante, come invece è la PAR (radiazione fotosinteticamente attiva). Le piante hanno infatti una relazione diretta con la PAR .

Occorre precisare che il metabolismo delle piante viene influenzato da 3 fattori : temperatura, emissione luminosa e CO2 a disposizione,  se questi fattori sono perfettamente in sincronia la pianta avrà un  metabolismo più veloce e quindi una crescita più veloce, ma se uno di questi fattori è assente, la pianta rallenta la sua crescita.

Occorre anche evidenziare che ogni tipologia di coltivazione è diversa dall’altra per tutta una serie di motivi, uno dei quali è lo spazio di coltivazione. E’ indispensabile sapere le dimensioni dell’area che deve essere coperta da illuminazione per fare una scelta mirata e consapevole.

Le lampade LED sono strettamente legate alla direzionalità e molti pannelli in commercio possiedono un elevato  numero di diodi per modulo, vicini l’uno all’altro. Ne consegue una luminosità molto intensa nell’area direttamente sotto la lampada, e poco intensa man mano che ci si allontana dal centro.

Per potere comprendere quella che è l’area coperta da una lampada è leggere i suoi valori di PPFD (numero di fotoni) o della PAR su una griglia 4×4, valutando attentamente quelli che sono  i valori di ogni quadrato della griglia. Il PPFD è direttamente collegato al processo di fotosintesi, quindi questo è il modo migliore per essere certi di scegliere una lampada LED che sia sufficiente per l’area da coltivare.

Una lampada a LED efficiente deve coprire con i valori idonei  tutta o quasi l’area di coltivazione, per questo motivo una divisione dell’area in una griglia in quadrati 4×4 consente una più facile lettura delle informazioni disponibili all’acquisto della lampada a LED.

Inoltre  per ogni diversa fase del ciclo di coltivazione una lampada a LED dovrebbe determinati  valori di PAR.

Le lampade LED sono note per l’alta personalizzazione dello spettro emesso, alcuni brand vantano spettri che sono il risultato di collaborazioni con i dipartimenti di botanica di alcune università, si tratta di informazioni evincibili  dal la scheda tecnica della lampada.

Cosa valutare nella scelta della lampada led per coltivazione?

Ecco i fattori principali da tenere in considerazione nella scelta della lampada LED Cod per coltivazione

Tenuta dei Lumen (Lumen Maintenance)

La tenuta dei Lumen è la capacità di un diodo di essere utilizzato per un lungo periodo ed il  tempo che impiegherà a perdere  un tot di  percentuale di emissione. Si tratta di un valore generalmente indicato come LM90 o LM80 a cui segue un  punteggio di ore come 50,000 o 100,000.

Le marche migliori di diodi solitamente durano circa 60,000 ore perdendo meno del 10% della loro emissione luminosa. In linea generale, un diodo di migliore fattura durerà più a lungo emettendo più luce per un più lungo periodo di tempo rispetto ad uno di un brand realizzato in economia. Per questi motivi chi intende fare un investimento a lungo termine in una lampada a LED deve optare per un buon brand che garantisca una durata ottimale

Caratteristiche del sistema di raffreddamento e ventilazione

Una buona lampada LED vanta un’efficiente sistema di raffreddamento composto da ventole e supporti per la dissipazione del calore.

Alimentazione della lampada

Il compito del sistema elettrico di alimentazione è quello di fornire il voltaggio necessario all’alimentazione dei diodi e di mantenere la corrente costante nel tempo, nonostante i cambiamenti di temperatura.

Molte lampade LED hanno alimentatori a voltaggio costante, così con  l’aumento della temperatura il voltaggio scende con conseguente aumento della corrente da parte dell’alimentatore. Questo porta a variazioni in grado di danneggiare rapidamente la lampada.

Ma ci sono in commercio lampade a LED con sistemi di alimentazione superiori, capaci  di rispondere a ogni necessità dei diodi, e consentendo alla lampada di continuare a funzionare anche nel caso in cui un modulo non funzionasse, senza ripercussioni sulla salute degli altri moduli e senza sovraccaricare l’intero sistema.

Lo spettro dimmerabile

Una caratteristica che hanno alcune lampade led  pensate per i coltivatori più esigenti è la soluzione di “spettro dimmerabile”, cioè la possibilità di controllare l’intensità dell’emissione luminosa di ogni lunghezza d’onda. Se opta per queste lampade il  coltivatore potrà variare l’intensità di ciascun colore a seconda della necessità, simulando anche  la stagionalità della luce lungo il ciclo di crescita settimanale

Ricapitolando:

In conclusione, la scelta di una lampada a LED Cob per coltivazione è una scelta impegnativa, occorre partire con le idee chiare, affidarsi a brand leader nel settore, e leggere le schede tecniche dei prodotti, valutando attentamente i dati principali.

Scegliendo la lampada giusta otterrete delle colture  vigorose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.