Stazioni di ricarica delle auto elettriche

ricarica delle auto elettriche

In costante ascesa come numero di immatricolazioni totali, l’automobile elettrica sta trainando il settore verso l’ambizioso traguardo della mobilità a zero emissioni. I modelli a batteria ancora rappresentano una nicchia, nel più ampio panorama delle auto prodotte in serie. Il motivo per cui ancora non assistiamo a numeri importanti è da ricercarsi sostanzialmente in due aspetti.

Il costo ancora elevato di questi modelli non favorisce la proliferazione di un mercato di massa. Il primo punto quindi riguarda le spese di acquisto. Finché la tecnologia non avrà superato in termini di ricavi, gli ingenti investimenti necessari al suo lancio sul mercato, i prodotti derivati non saranno accessibili a tutti.

Da questo punto di vista si inizia a vedere qualche timido segnale da parte dei costruttori, che iniziano a proporre auto a batteria a partire da circa 30.000 €. Da qui a cinque anni, si stima che il costo di una piccola vettura elettrica dovrebbe partire da circa 20.000€. Entro dieci anni, approvvigionamento energetico permettendo, potremmo vedere nelle concessionarie listini a partire da circa 15.000€.

Quella della disponibilità energetica è l’altra variabile che rende tale mercato ancora una nicchia destinata a pochi. Dal costo dell’energia elettrica, e dalla capillare distribuzione di centri rifornimento dipendono le scelte dei Costruttori. La dinamica segue di pari passo lo sviluppo di massa di questa tecnologia, e i due aspetti vanno considerati come due facce della stessa medaglia. Sapere se in zona ci sono colonnine inoltre, o se ne saranno installate nell’immediato futuro, è ciò che interessa al potenziale acquirente. In caso di risposta negativa, vien da sé che le probabilità di acquisto diventino esigue.

Le stazioni di ricarica in Italia

La disponibilità di stazioni di ricarica è un nodo cruciale, attorno al quale gira più di una domanda da parte di chi è interessato a un’auto elettrica. A fine 2021, in Italia si contavano circa 25.000 stazioni di ricarica accessibili al pubblico. Il numero delle colonnine a uso privato si attestava invece intorno alle 30.000 unità.

Colonnine per area geografica

La distribuzione di punti di ricarica privata, sempre nello stesso periodo, ne vedeva circa la metà distribuiti al Nord Italia. A seguire il Centro, con quasi il 40% di colonnine installate. Fanalino di Coda il Sud Italia, che col restante 10% di stazioni private.

Le previsioni a medio termine

Si stima che entro il 2030, sul territorio nazionale saranno installate fino a 85.000 stazioni di ricarica ad accesso pubblico. Gli impianti privati invece vedranno una crescita ben più sostanziosa, con circa 3 milioni di stazioni previsti entro la fine dello stesso anno.

Quanto costa un pieno di energia?

Allo stato attuale, per ricaricare una batteria da meno di 45 kW/h è necessaria una spesa di circa 10 €. L’autonomia di un’auto che monta batterie di tale portata è di circa 300 km. I costi fanno riferimento a un pieno effettuato nel garage di casa, con tempi di circa 12 ore.

La ricarica presso una stazione pubblica, escludendo quelle in abbonamento o che prevedano il servizio gratuito per le auto di uno specifico Costruttore, costa in media dai 25 ai 28€. I tempi possono scendere sensibilmente: una stazione rapida da 50 kW/h può ricaricare l’auto in poco più di un’ora, ma il tempo medio di attesa si attesta ad oggi sulle due ore.

Related Posts

None found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.