Luce, 5 trucchi per risparmiare

risparmiare

L’obiettivo di tutti dovrebbe essere quello di provare a ridurre per quanto possibile la bolletta energetica. Soprattutto negli ultimi tempi il rincaro delle bollette energetiche costringe moltissimi a guardarsi intorno per provare a capire come risparmiare senza per questo dover cambiare abitudini di vita. I consigli di Chetariffa per individuare le compagnie luce e gas convenienti sono molto efficaci e seguirli aumenta di molto la possibilità di individuare le tariffe migliori per le proprie esigenze. Si consideri poi anche che, con la liberalizzazione del mercato energetico, chiunque è divenuto libero di scegliersi in autonomia la migliore offerta luce senza per questo dover pagare penali o sovrapprezzi. Il mercato tutelato, quello con le tariffe decise ogni tre mesi dall’ARERA, cesserà nel 2023. Vediamo ora quali possono essere 5 consigli/trucchi pe risparmiare in bolletta.

1 – Scegliere lampadine LED

Uno dei modi più efficaci per cercare di tenere sotto controllo le bollette della luce è sostituire le lampadine alogene di vecchia generazione con lampadine LED. Una famiglia media impiega in media il 5% dell’energia consumata in illuminazione, anche per questo sostituire le lampadine tradizionali con lampadine a basso consumo potrebbe essere un inizio importante. Le lampadine a risparmio energetico sono quelle lampadine che consentono una durata fino a 12 volte maggiore rispetto alle lampadine di tipo tradizionale ma che arrivano a consumare anche l’80% in meno. Le lampadine LED a basso consumo riusciranno a illuminare gli ambienti senza problemi, un motivo in più per pensare di sostituire le vecchie lampadine in casa. Inoltre le lampadine a LED hanno una lunga durata e costi decisamente contenuti.

2- Attenzione all’efficienza energetica

Il modo migliore per provare a pagare meno in bolletta relativamente all’energia elettrica è fare attenzione all’efficienza energetica dei nostri elettrodomestici. Questo significa scegliere elettrodomestici ad alta classe di efficienza (A+++) così da vedersi garantiti consumi molto ridotti. Soprattutto se si hanno molto vecchi elettrodomestici in casa il consiglio è quello di procedere alla loro progressiva sostituzione. Acquistare elettrodomestici con classe di efficienza bassa permetterà di risparmiare magari sull’immediato ma, nell’ottica di ridurre la bolletta, non sarà mai una buona idea.

3- Spegnere lo stand-by

Anche se a molti potrebbe sembrare a dir poco eccessivo, lo stand-by degli elettrodomestici può avere un peso importante nella bolletta elettrica. Si pensi ad esempio alla Tv con la tipica lucina rossa accesa, a noi sembra spenta ma in realtà è attiva la funzionalità stand-by. A fine anno mantenere gli elettrodomestici accesi in questa modalità potrebbe rappresentare una spesa significativa, ma del tutto evitabile. Si consiglia quindi di utilizzare le prese multiple che potranno spegnere contemporaneamente tutti gli elettrodomestici in modo rapido e semplicissimo.

4- Scegliere tariffe migliori

Oggi chiunque può scegliersi delle tariffe in linea con i propri consumi per risparmiare. Spesso si paga molto in bolletta perché magari si è scelta una tariffa sbagliata. Ad esempio chi consuma elettricità soprattutto la sera e nei weekend dovrebbe optare per una tariffa bioraria. Attivare una tariffa monoraria in questi casi significherà spendere molto più di quanto si dovrebbe. Si potrà utilizzare un comparatore di tariffe per confrontare le diverse offerte e scegliere la migliore sulla base delle proprie necessità. Oggi cambiare fornitore non rappresenta più un problema e chiunque dovrà sentirsi libero di farlo ogni volta che dovesse valutare un effettivo e concreto risparmio. Inoltre a partire dal 2023 il mercato tutelato cesserà e quindi ogni utente dovrà necessariamente scegliere un nuovo fornitore. Meglio cogliere la palla al balzo così da non farsi trovare impreparati.

5- Spegnere sempre le luci

Molti si lamentano delle bollette astronomiche ma poi si dimenticano le luci accese per la casa anche nelle stanze non utilizzate. Si consiglia quindi di prendere l’abitudine di spegnere le luci ogni volta che si esce da una stanza, una buona pratica che, nell’arco dell’anno, potrebbe portarci a risparmiare cifre importanti in bolletta a fine mese.

Related Posts

None found

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.